Il comune di Calceranica al bivio tra gestioni associate e fusioni

La serata informativa su gestioni associate e fusioni dei comuni, organizzata il 22 Ottobre dall’amministrazione comunale, ha riscontrato una buona partecipazione di pubblico: circa un centinaio di persone, perlopiù di Calceranica, hanno affollato il teatro di Calceranica per reperire informazioni su un tema di grande importanza per le comunità trentine.

Come auspicato, la serata è stata molto partecipata, con numerose domande rivolte da amministratori, funzionari e cittadini al relatore Alessandro Ceschi, direttore del Consorzio dei Comuni trentini, che ha risposto puntualmente e con estrema chiarezza, aiutando a dissipare i dubbi su argomenti non semplici da trattare, perché delicati ed in continua evoluzione. La serata si è chiusa con l’intervento dei Sindaci di Calceranica, Caldonazzo e Tenna, i tre comuni che verranno coinvolti nel processo di gestione associata, che si intreccia con possibili scenari di fusioni tra gli stessi comuni.

L’amministrazione ha organizzato per l’occasione una consultazione informale con cui si è voluto sondare, tramite un quesito cartaceo restituito in forma anonima al termine della serata, l’orientamento dei presenti in merito ai due possibili scenari che si prospettano riguardo alla riforma istituzionale dei Comuni: in base ai dati raccolti, 28 persone hanno espresso la loro preferenza per la fusione dei comuni, mentre 30 persone hanno optato per la gestione associata di tutti i servizi comunali (2 le schede nulle).

Ricordiamo che la gestione associata dei servizi diverrà obbligatoria a partire dal 2016 qualora i comuni interessati non decidano di intraprendere un processo di fusione. Quest’ultimo dovrà avvenire tramite l’adozione di un opportuno provvedimento di indirizzo adottato dai consigli comunali entro il 10 novembre 2015, a cui dovrà seguire (presumibilmente entro fine anno) la deliberazione formale di richiesta di indizione di referendum tramite il quale i cittadini saranno poi chiamati a decidere l’approvazione del processo di fusione.

In considerazione di questi scenari e delle relative tempistiche, l’amministrazione comunale intende promuovere in tempi rapidi una consultazione popolare sulla riforma istituzionale dei comuni, in modo da dare fin da subito voce alla cittadinanza in merito a quale percorso debba essere intrapreso, qualora le circostanze lo permettano, per determinare il futuro assetto amministrativo del nostro territorio.

Invitiamo pertanto tutti i cittadini a mantenersi in contatto con l’amministrazione ed a partecipare ai momenti informativi che seguiranno a breve, così come alla consultazione i cui tempi e modalità verranno resi noti quanto prima.

IMG-20151023-WA0006 IMG-20151023-WA0005

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...