Approvato il Regolamento dei Beni Comuni

Nell’ultimo Consiglio Comunale è stato approvato il tanto atteso “Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura, la rigenerazione e la gestione dei beni comuni urbani”.

Il regolamento arriva come frutto di un percorso di riflessioni che hanno trovato in questo momento la giusta geometria di interessi e occasioni. Nello specifico apre ai cittadini attivi e alle formazioni sociali tutte la possibilità di contribuire alla cura, rigenerazione e gestione condivisa del bene comune. Il modello è in linea con quello nazionale proposto da Labsus e già approvato dal vicino Comune di Caldonazzo. L’occasione della progettualità intrapresa con Tempora Onlus, Comunità in Azione ha dato una spinta a quello che era un combinato di intenzione e attenzione di questa Amministrazione e che ora, rappresenta senz’altro un primo passo verso una politica del quotidiano sempre più condivisa. Riteniamo che nella valigia della partecipazione il regolamento possa rappresentare un fondamentale strumento di facilitazione e al tempo stesso di attivazione. L’intento è quello di allargare le opzioni per generare appartenenza e prossimità nel modo più costruttivo possibile, abilitando i cittadini a prendersi cura di ciò che sentono di poter migliorare, fermo restando le responsabilità del Comune nelle sue proprie competenze. Lo strumento base è il cd Patto di collaborazione, con cui Amministrazione e cittadino concordano obiettivi e modalità di azione, attivando un potenziale spazio di espressione della virtù civica in grado di superare la consueta complessità burocratica.

Da parte nostra, crediamo che stimolare alleanze e possibilità non possa che aprire ulteriormente a nuovi orizzonti di collaborazione su progetti in corso di una certa rilevanza. E’ un atto sincero, concreto ed ottimista che guarda al domani, facendo propria la premura di ieri. Nella consapevolezza che non si tratta di un’improvvisa bacchetta magica, assumiamo questo regolamento come un nuovo sguardo da mettere in circolo a favore di ciò che c’è e pare trascurato o migliorabile, sempre e comunque nell’interesse generale.

Responsabilità, reciprocità e rispetto a km 0 sono le questioni grosse su cui si ha in animo di lavorare, in linea con altre progettualità in corso (Bilancio del Bene Comune , Ospitalità Diffusa, Asilo Estivo…),   che vedono nell’accorciamento della filiera un avvicinamento emotivo delle persone al nostro prezioso territorio.

Vi teniamo aggiornati!

fare

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...