Alcide De Gasperi e il Trentino

degasperi

“Ci sono molti che nella politica fanno solo una piccola escursione,

altri che la considerano come un accessorio di secondaria importanza.

Ma per me, fin da ragazzo, è stata la mia missione.”

A. De Gasperi

Per conoscere un grande personaggio del nostro territorio e della storia dell’Italia, vi invitiamo all’incontro “Alcide De Gasperi e il Trentino”.

L’appuntamento è per venerdì 10 febbraio ’17 ore 20.30 presso il teatro S.Ermete di Calceranica.

L’incontro è organizzato dalla Corale Polifonica di Calceranica, il Comune e la Biblioteca Intercomunale di Calceranica, con la collaborazione dell’Associazione Anziani di Calceranica al lago.

Pierluigi Pizzitola ci parlerà di questo grande personaggio, mentre Roberta Chiettini modererà e animerà la serata con la lettura di alcuni brani.

“…ed ora sono nel vento” – Letture e musiche sull’Olocausto con il gruppo Poe.Mus

giorno-memoria“L’Olocausto è una pagina del libro dell’Umanità da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria.”

Primo Levi

 

L’associazione Tennattiva in collaborazione con il Comune di Tenna e la Biblioteca intercomunale di Caldonazzo-Calceranica al Lago-Tenna,  in occasione della Giornata della memoria 2017 invitano ad ascoltare le letture e le musiche del Gruppo Poe.Mus nello spettacolo “…ed ora sono nel vento”.

Mercoledì 25 gennaio 2017, presso il teatro parrocchiale di Tenna alle ore 20.30.

Corso di informatica in partenza

 

corso-informaticaLa Biblioteca intercomunale di Caldonazzo-Calceranica al Lago-Tenna e l’Associazione TennAttiva, in collaborazione con l’Assessorato alle attività culturali di Tenna, organizzano un corso di informatica per adulti, di livello intermedio.

Un’ottima occasione per imparare nuovi trucchetti per usare il computer!

Il corso partirà giovedì 2 febbraio, e continuerà ogni martedì e giovedì, dalle 20.00 alle 21.30, per un totale di 10 lezioni.

Chi fosse interessato, può iscriversi entro il 30 gennaio telefonando alla sede della biblioteca di Tenna allo 0461-700046, o mandando una mail a tenna@biblio.infotn.it

 

Tante novità alla biblioteca di Calceranica

logo-biblioCon l’anno nuovo, anche la sede di Calceranica della Biblioteca Intercomunale rinnova la sua offerta.

Non solo narrativa e saggistica, ma anche film e dvd, per cominciare l’anno con tante novità da scoprire.

 

NARRATIVA ITALIANA e STRANIERA

AKUTAGAWA, Ryūnosuke –  Rashōmon e altri racconti

BERNARDI, Katia –  Funne: le ragazze ottantenni che sognavano il mare

DE BOTTON, Alain – Il corso dell’amore

DE GREGORIO, Concita – Non chiedermi quando

HØEG, Peter – L’effetto Susan

HOLT, Anne – La minaccia

KING, Stephen – Fine turno

MANZINI, Antonio – Orfani bianchi

MARKARIS, Petros – L’assassinio di un immortale

MEYER, Stephenie – The chemist: la specialista

PUSKIN, Alesksandr – Masha e Orso e altre fiabe russe

SHIMAZAKI, Aki –  Il peso dei segreti

 

SAGGISTICA – VARIA

AA.VV. –  Il libro della sociologia

BARTOLO, Pietro –  Lacrime di sale

BOWIE, David –  Sono l’uomo delle stelle

BROWN, Brené –  La forza della fragilità

CREPET, Paolo – Baciami senza rete

GRUBER, Sabine –  111 luoghi dell’Alto Adige …

GUAITAMACCHI, Ezio –  La storia del rock

HOBSBAWM, Eric -Viva la Revolućion

LEONE, Mia – 200 piante del benessere

MONDINI, Marco – Andare per i luoghi della Grande Guerra

PELLAI, Alberto – L’educazione emotiva

SIAUD-FACCHIN, Jeanne – Troppo intelligenti per essere felici

SIBALDI, Igor -Libro degli Angeli e dell’io celeste

 

DVD

  • L’apprendista stregone
  • Le avventure di Bianca e Bernie
  • Boog & Elliot a caccia di amici
  • Bird
  • Elysium
  • Il regno d’inverno
  • Smetto quando voglio

 

Sede di Calceranica al Lago

sede temporanea

P.zza Municipio 5/a – 38050 Calceranica al Lago

Tel. 0461 723148 email: calceranica@biblio.infotn.it

Orario di apertura al pubblico

lunedì 9-12

martedì 14-18,30

mercoledì  14-18,30

giovedì  14-19,00

venerdì 9-12

Concorso 2016 “Il mio presepe”

Il gruppo Alpini e il Circolo Anziani organizzano”Il mio presepe”, il primo concorso dei presepi a Calceranica.

Tutti sono invitati a partecipare allestendo il proprio presepe in casa o all’esterno.

Una giuria appositamente costituita, fotograferà e valuterà le opere in concorso.

Il regolamento completo e il modulo per partecipare sono disponibili presso la sede del Gruppo Alpini di Calceranica.

presepe

Proteggiamo ciò che amiamo insieme al FAI

Una delle problematiche che ci ha fin da subito interessati è stata la valorizzazione dei nostri siti storici e artistici, dei quali fanno parte anche le nostre chiese più antiche, la Pieve e S.Ermete.

Le casse comunali non permettono grandi interventi di mantenimento su questi siti e perciò stiamo cercando delle modalità alternative per raccogliere forze a sostentamento di questi preziosi luoghi. Una delle prime idee che ci è venuta è stata quella di iniziare a porre l’attenzione sull’importanza e il valore di questi nostri tesori coinvolgendo enti di livello nazionale.Pieve_Bogole

Con questo scopo  abbiamo contattato la delegazione trentina del FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano) che si è subito resa disponibile ad avviare alcuni piccoli progetti. Grazie ad Anna Moratelli (referente del FAI per la zona della Valsugana) e Silvia Marchesoni Schmid, già a partire da questo autunno partiranno due iniziative che coinvolgeranno il nostro paese: la prima è un pomeriggio di visita alle chiese della Pieve e di S.Ermete sabato 3 ottobre, alla quale saranno invitati anche i soci del FAI da tutto il Trentino; la seconda è un percorso pensato appositamente per le scuole. Si tratta delle “Mattinate FAI”, organizzate dall’ente in tutta Italia con il motto “Si protegge ciò che si ama, si ama ciò che si conosce”.  Lo scopo è quello di far conoscere la storia dell’arte del territorio con dei percorsi nelle classi della nostra scuola al termine delle quali i ragazzi potranno fare da ciceroni durante una visita aperta a tutti.

Un’occasione importante di crescita e riconoscimento per la nostra popolazione e per il nostro paese.
Vi inviatiamo quindi a partecipare a questi primi incontri e a segnalarci progetti che vadano in questa direzione.

 

Di seguito i link ai siti che presentano i progetti che sono stati avviati insieme al FAI a Calceranica:

http://faiscuola.fondoambiente.it/mattinate-fai-per-le-scuole.asp

https://www.facebook.com/FAI-Delegazione-di-Trento-174028816091569/timeline/

 

Il bosco di castagni di Calceranica è ora pulito

Vorremmo segnalare che in questi primi giorni d’autunno gli operai del Progettone del Servizio per il Sostegno occupazione e la valorizzazione ambientale della PAT, stanno pulendo il bosco di castagni sopra il Parco delle Giarelle, di proprietà comunale.
E’ un appezzamento di terra peraltro limitato, dove ci sono alcune vecchie piante i cui frutti sono a disposizione della comunità.
Gli operai sono persone provenienti dalle liste di mobilità, con più di 51 anni per gli uomini e più di 46 anni per le donne.
La pulizia che hanno fatto è veramente notevole, e ricorda come era tenuto il bosco quando questo era parte del sostentamento delle famiglie, cioè ben curato e di agevole passaggio.castagne

Sotto il segno dei motori: abbiamo un campione della moto a Calceranica

Il mondo delle due ruote parla di lui e il podio europeo porta il suo nome: Francesco Martinelli.

Classe 1986, nato sotto il segno dei motori proprio qui a Calceranica, Francesco ha inseguito la sua passione fino a raggiungere il vertice al campionato europeo di una disciplina piuttosto particolare, la velocità in salita nella categoria Supermoto. Dopo aver conquistato il gradino più alto del podio tricolore nel 2014, Francesco ha sfidato i circuiti europei in sella alla sua KTM 450, fino alla vittoria nell’agosto di quest’anno del titolo di campione.

Chiediamo a Francesco di spiegare meglio a noi profani della motocicletta di cosa si tratta esattamente.

Francesco, puoi spiegarci qual è la tua specialità e in cosa è diversa dalle altre?

La disciplina che ho scelto è la velocità in salita e gareggio nella categoria Supermoto. Ogni gara la si corre contro il tempo: ci sono due manche (gara 1 e gara 2) con partenze singole, in base al tempo viene assegnato un punteggio con il quale viene redatta la classifica di campionato. Si differenzia dalle gare in circuito, come quelle del moto GP per intenderci, perché si corre su strade di montagna chiuse al traffico, i tracciati sono in media di 3km e una manche di gara dura circa 1’:30”, quindi sono dei veri e propri sprint dove non si può sbagliare nulla.

Come è nata questa tua passione e da quanto tempo la coltivi? Cosa ti ha spinto a fare il salto verso la competizione?

La passione per i motori ce l’ho da sempre, fin da piccolo amavo le moto, quella per le gare invece è nata nel 2010 quando ho partecipato a una gara amatoriale in circuito con una Yamaha R6, e da lì ho deciso di darmi alla competizione. Anche a causa dei costi sostenuti ho deciso di cambiare disciplina e provare con la Supermoto nel 2013. Avevo in mente le gare in salite dei tempi della Levico-Vetriolo che si disputavano qui vicino a noi e mi sono quindi buttato nell’ultima gara del campionato italiano, sempre nel 2013, chiudendo con un quinto posto… l’anno dopo è andata molto meglio. Rimane comunque una passione abbastanza costosa (trasferte, cambio gomme, eccetera), ma ho potuto sostenere le spese anche grazie a qualche piccolo contributo da parte di alcuni sponsor locali come il Bar Lex e il bar Miralago, e con il sostegno del motoclub di Egna-Neumarkt a cui sono iscritto.

In questo tipo di gare non si respira solo aria di competizione (e di gomme fumanti), ma c’è anche un bello spirito sportivo, non è vero?

Sì, mi viene in mente quella volta, nel 2014, quando ero a Imperia per una gara del campionato italiano. Ero secondo in classifica e nelle prove del sabato mi è scoppiata la batteria della moto… non c’era modo di averne un’altra in tempo per la gara del giorno dopo, ma per fortuna me ne ha prestata una il mio diretto avversario, il terzo in classifica. È stato un bel gesto, e fa capire quanto è bello questo ambiente.

Vincere il campionato europeo è stata una bella soddisfazione… quali sono stati i tuoi compagni di viaggio in quest’avventura?

Sicuramente il mio amico Stefano Frisanco, con il quale condivido sempre le trasferte. Poi ci sono altri di Calceranica che hanno la passione per la moto e si sono avvicinati a questo tipo di gare, Francesco Piva già nella stagione 2014 (e con ottimi piazzamenti quest’anno nella categoria 1000cc) e Filippo Parolin da quest’anno. Quello che non lascio mai a casa comunque è la voglia di divertirmi e di rivivere ogni volta l’ambiente in cui si svolgono le gare, trovare gente conosciuta e conoscerne sempre di nuova. Il bello è che dopo il primo anno in cui ho cercato di pianificare un po’ il mio percorso fra le varie gare, adesso me la godo momento per momento… e vedremo dove mi porta.

Per chiunque voglia condividere i festeggiamenti per il campione nostrano e una birra fresca, l’appuntamento è al Bar Lex sabato 26 settembre.

Facciamo quindi gli auguri a Francesco e cogliamo l’occasione per rinnovare l’invito a tutti i Calzeraneghi di condividere con noi qualche suo risultato o interesse particolare.

Frenci1 Frenci_podio

(Nelle foto: Francesco in gara e poi al centro sul podio europeo)

Educazione alla relazione di genere nella scuola trentina

Il tema che ha scaldato gli animi all’apertura di questo anno scolastico è stato quello dell’educazione alla relazione di genere: per capire meglio di cosa si sta parlando l’Assessorato all’Istruzione del Comune di Calceranica organizza un incontro informativo in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Levico Terme, che si terrà al teatro S.Ermete a Calceranica giovedì 24 settembre 2015.

Sono stati invitati ad intervenire:
SARA FERRARI: Assessora provinciale all’Università, Ricerca,
Politiche giovanili, Pari opportunità e Cooperazione allo sviluppo
LUCIANO COVI: Direttore dell’Istituto Provinciale per la Ricerca
e la Sperimentazione Educativa – IPRASE
BARBARA POGGIO: Prorettrice dell’Università degli Studi di Trento
DANIELA FRUET: Dirigente dell’Istituto Comprensivo di Levico Terme

Seguirà poi un dibattito con la cittadinanza al quale siete invitati ad intervenire.

Serata-24-9