IdeAzione – BANDO PIANO GIOVANI ZONA LAGHI VALSUGANA ANNO 2019.

Aperto il bando per la presentazione dei progetti nell’ambito delle Politiche Giovanili del territorio!

http://www.comunita.altavalsugana.tn.it/Aree-Tematiche/Socio-Assistenziale/Eventi-e-News/BANDO-PIANO-GIOVANI-ZONA-LAGHI-VALSUGANA-ANNO-2019

Il Piano Giovani è uno strumento per promuovere e valorizzare le iniziative a favore dei giovani nella fascia d’età 11-35 anni.

Dal 2019 il Tavolo si è dotato di un documento denominato Piano Strategico Giovani (PSG) che definisce le strategie territoriali, pianifica le priorità di intervento, gli obiettivi da raggiungere e definisce il budget sulla base del quale verranno selezionati e finanziati i progetti proposti. Il PSG, dopo un percorso partecipativo che ha coinvolto diverse realtà del territorio (dei tradizionali 4 Comuni partecipanti), definisce i temi prioritari per l’anno 2019:
• comunicazione, migliorare la comunicazione con il territorio,
• coinvolgimento e partecipazione, dei giovani ai processi decisionali, promuovendo
attività che contribuiscano a creare un circuito virtuoso tra i giovani e gli adulti
• aggregazione, stimolare l’aggregazione giovanile ed in generale delle comunità
• esperienze forti, proposte progettuali che diano la possibilità ai giovani di mettersi
in gioco in esperienze di vita significative per allargare il proprio orizzonte di conoscenze e di consapevolezze
• promuovere progetti che approfondiscano la tematica del bullismo e del cyberbullismo

Per quanto riguarda il bando 2019 , possono presentare progetti:
• associazioni, cooperative sociali, Istituti scolastici, organizzazioni non lucrative di
utilità sociale, Enti pubblici, parrocchie, fondazioni ed enti senza fini di lucro;
• gruppi informali di giovani e/o adulti costituitisi allo scopo (che dovranno tuttavia
far riferimento a un’associazione o ad altro soggetto con personalità giuridica).

Le schede potranno essere consegnate con due modalità:
• invio alla mail pianogiovanilaghi@comunita.altavalsugana.tn.it;
• consegna a mano all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) della Comunità Alta Valsugana e Bersntol, Piazza Gavazzi n. 4 Pergine Valsugana
-da lunedì a venerdì ore 8.00 – 12.00, il giovedì ore 14.30 – 16.30
entro e non oltre le ore 12.00 di venerdì 8 marzo 2019

Prima dell’invio ufficiale della scheda progetto, si consiglia di contattare il Referente tecnico organizzativo Silvia Bisello, per avere un confronto sul progetto

silvia.bisello@comunita.altavalsugana.tn.it
tel. 0461.519622 • cell. 328.6549009

Se avete una buona idea o semplicemente sentite il desiderio di mettervi in gioco, non perdere l’opportunità!

BANDO-PIANO-GIOVANI-ZONA-LAGHI-VALSUGANA-ANNO-2019_medium

 

Annunci

RestART. Grazie ragazzi!

Si è svolto la scorsa settimana l’evento organizzato dai nostri giovani concittadini RestART.

Musica, cibo, libri, colori e persone. Un parco che sta uscendo dal suo anonimato ed un coraggioso gruppo di giovani che ha portato a termine un progetto a favore della comunità. Promotori e protagonisti i ragazzi del nascente gruppo giovanile, che con i loro 16-20 anni ci hanno dato una grande lezione di partecipazione. Diverse le attività proposte e ben integrate in un piccolo scenario “campestre” baciato dal sole.

Nel percorso di questi mesi con il CAG -APPM Onlus e la nostra Amministrazione, i giovani non hanno mollato di un cm, seppur nelle consuete difficoltà di stare ad un tavolo e nella, talvolta, frustrante incognita del possibile riscontro al loro fare. Ci sarà gente? Pioverà? Saranno tutti soddisfatti? Abbiamo pensato a tutto?

E’ stata una giornata magica..

Tutto sotto controllo, ruoli ben definiti e voglia di esserci. I ragazzi hanno gestito l’evento in modo esemplare e solo questo sarebbe degno di nota. Ma la cosa che più ci piace sottolineare è l’impegno che hanno saputo onorare fino all’ultimo . La manifestazione è stata solo una delle tappe del loro percorso, diventandone in qualche modo l’ultimo frutto esplicito.

Ci hanno messo la faccia e si sono tirati su le maniche, con le loro competenze-intelligenze e qualità di persone, pronti ad un flusso ignoto-sperato-immaginato-vulnerabile..

Quello spazio, sabato si è fatto luogo, di relazioni e crescita. Grazie a loro.

Nel privilegio di aver supportato questa meravigliosa onda, tra le note ed i colori che rimbalzavano da una parte all’altra del parco, ci abbiamo letto e visto tante dimensioni. Un dialogo tra le generazioni, il sostegno dalle famiglie, dalla comunità e da altre splendide realtà in divenire (NPL, M’Sounds..), la possibilità per l’istituzione di incontrare un target ben preciso di cittadini che ha dimostrato di poter portare valore e significati, oltre una festa-oltre un muro-oltre un palco ed anche, sicuramente, l’importanza di un soggetto come APPM in grado di farsi ponte e strada di potenzialità ed idee. In tutto questo percorso che prosegue da diversi mesi abbiamo cercato di metterci in ascolto e questa è stata un’esperienza formativa anche per noi. Uno speciale ringraziamento quindi agli educatori di APPM, Adriano-Elisa-Elena, compagni di viaggio e di speranza ed a Beatrice, che con competenza e freschezza ha seguito tutta la parte artistica del progetto.

La voglia di partecipare esiste e ne abbiamo scoperto un frangente preziosissimo, inedito e creativo.

La creatività è stata proprio una chiave importante in questa fase. Una creatività autentica, intimamente semplice eppure così generativa, educata, messa a disposizione del bene comune, per creare un momento di socialità e sistemare la maltrattata facciata inferiore di un edificio frequentato da tanti.

Ai protagonisti dell’evento, quindi, in particolare Viviana-Valentina-Federico-Annalisa-Thomas-Valentina-Nadia, i migliori complimenti ed un grandissimo GRAZIE! L’auspicio è che possa essere solo il felice inizio di un nuovo modo di sentire e vivere la nostra Calceranica al Lago.

Che la fiducia, l’entusiasmo e la passione possano essere uno dei risultati di questo primo grande successo a testimonianza ed ispirazione di tutti .. “perché le idee sono come le stelle che non le spengono i temporali”.