P.R.G. – Fate le vostre proposte

di Michela Passamani

Al fine di ricordare ancora una volta la possibilità di poter presentare proposte non vincolanti, ai fini meramente collaborativi alla stesura della Variante al Piano Regolatore Generale, riproponiamo una breve traccia della serata pubblica tenutasi a maggio presso il Teatro paesano, purtroppo con poche presenze ma molto partecipata e soddisfacente per Noi, i relatori intervenuti ed i cittadini presenti.

Tali proposte potranno essere presentate dal 29.06.2017 al 28.07.2017 compreso, per chi volesse si ricorda inoltre che è attivo uno sportello presso il Comune tutti i martedì dalle 17.30 alle 19.00 al fine di supportare chi ne avesse bisogno.

Per chi ritenesse utile, abbiamo preparato un modulo fac simile, da seguire quale traccia.

Si premette innanzitutto che l’attuale PRG è molto datato, potrebbe essere il più vecchio della Comunità di Valle, gli attuali vincoli sono decaduti e per tal motivo necessita di una revisione in particolare alla data odierna alla luce dell’entrata in vigore dal 07 giugno 2017 del nuovo Regolamento Urbanistico.

Gli obbiettivi di tale variante saranno a carattere generale, si recherà particolare cura al risparmio dei suoli, come dettato della legge provinciale si cercherà di favorire il recupero dell’esistente  stimolando ed incentivando le persone a tal fine.

Gli obbiettivi generali vedranno di migliorare la viabilità Lungolago e di creare un nuovo e doppio collegamento nella parte alta dell’abitato, si cercherà di individuare nuovi spazi da utilizzare a parcheggio a favore del centro storico, inoltre nell’ottica di gestione associata in collaborazione con i Comuni limitrofi, si cercherà di uniformare ove possibile le normative, al fine di  avere una visione omogenea dell’intero territorio.

L’incarico per la variante è stato affidato al Servizio Urbanistica della Comunità Alta Valsugana e Bersntol ed in particolare alla Dottoressa Ricchi Paola, indispensabile relatrice della serata pubblica organizzata del Comune.

L’intervento della stessa è iniziato spiegando ai presenti il percorso da seguire per la stesura del piano, scandito da tempi abbastanza precisi fissati dalla Legge provinciale.

Il  percorso odierno infatti è molto cambiato rispetto al 2000, dove i tempi per la pianificazione prevedevano percorsi più lunghi ed incerti.

Le domande formulale dal pubblico presente alla relatrice sono state molteplici, si è parlato della viabilità, delle aree a parcheggio, dell’incentivare il recupero dell’esistente salvaguardando le aree a verde, dell’articolo mancante alle vigenti norme riguardante le legnaie che sicuramente verranno introdotte, ecc…

 L’augurio dell’intera amministrazione è che pervengano molte proposte ed idee dalla cittadinanza, al fine di poter intervenire su un piano datato, adeguandolo innanzitutto alle norme provinciali ma migliorandolo e modificandolo a misura e servizio del cittadino.

Modulo osservazioni

Avviso

 

Al lavoro per migliorare Calceranica

Nel corso del 2017 l’Amministrazione comunale si è impegnata a fondo per la programmazione, progettazione e realizzazione di numerosi interventi di media e grande portata che miglioreranno impianti comunali, servizi essenziali, urbanistica e territorio.

  • Innanzitutto sono partiti alcuni lavori pubblici: è stato aperto il cantiere per la sistemazione e potenziamento dell’acquedotto potabile del Comune, importante progetto di collegamento e sanificazione dei nostri serbatoi delle Bogole e Ximeli. L’intervento garantirà un maggior accumulo ed una migliore qualità dell’acqua per soddisfare il fabbisogno dei residenti e turisti anche nei periodi di punta, senza dover ripiegare al pompaggio da pozzi secondari, diminuendo così i costi ed aumentando la qualità del servizio.
  • Sono stati appaltati anche i lavori per gli interventi di adeguamento antincendio della palestra comunale, che riguarderanno la revisione e aggiornamento degli impianti elettrici ed antincendio, così come alcuni opere edili minori.
  • Sono stati affidati gli incarichi per la progettazione esecutiva della manutenzione straordinaria della caserma del corpo dei Vigili del Fuoco, dove saranno sostituiti i portoni di accesso e la centrale termica. Rispetto a questo intervento è stato confermato il parere positivo al progetto ed il contributo provinciale nella misura del 90%, ed a breve partiranno i lavori.
  • In fase di progettazione esecutiva si trova anche la sistemazione straordinaria del sottopasso sulla SP1, cofinanziato dalla Comunità di Valle con il Fondo Strategico Territoriale legato agli avanzi dei Comuni, e che vedrà anche la nostra scuola elementare coinvolta nell’abbellimento del passaggio pedonale.
  • A fine marzo la Giunta Provinciale ha definitivamente concesso il finanziamento – per più di 500.000 euro – relativo all’opera di  riqualificazione delle spiagge del lago di Caldonazzo riguardante il comune di Calceranica. Dopo aver affidato la progettazione esecutiva, si proseguirà con l’iter di gara ed il successivo affidamento dei lavori. L’estate 2018 porterà quindi un nuovo look per il nostro lungolago, grazie al completamento dei percorsi pedonali ed ai relativi nuovi arredi, completi di bagni pubblici, spiagge illuminate e giochi per i più piccoli.
  • In ambito sovracomunale, grazie anche al lavoro prezioso del nostro Sindaco, recentemente nominato Presidente della Conferenza dei Sindaci, Calceranica è riuscita ad ottenere priorità per la realizzazione di alcuni interventi strategici. La bozza di accordo di programma fra Comunità di Valle e Provincia nell’individuazione dei progetti da realizzare attingendo al Fondo Strategico Territoriale ha individuato come intervento prioritario il potenziamento della dorsale della ciclabile della Valsugana, che dovrebbe ricomprendere il tanto atteso completamento del tratto che transita sul lungolago del nostro paese.
  • La Conferenza dei Sindaci ha anche avallato una nostra richiesta di finanziamento, per un importo indicativo di 130.000€, per la riqualificazione della passeggiata lungo Mandola, intervento per cui si prevede di collegare con una passerella pedonale le due sponde del torrente mandola all’altezza del guado presso la reception della miniera, nonché di sistemare tutto il percorso lungo il Mandola, ripristinare il passaggio sotto la strada provinciale SP1, per poi proseguire, migliorandone la fruibilità, la passeggiata fino alla punta delle Giare. Il tutto nell’ottica di favorire un miglior collegamento fra lago e paese.

Il lavoro di insieme che emerge da questo quadro è sicuramente notevole, e dimostra come l’impegno profuso dal Sindaco e dai suoi collaboratori stia portando risultati tangibili, molti dei quali anche insperati quando ci siamo presentati nel 2015 all’inizio di questa avventura amministrativa.

SERATA PUBBLICA – 23 maggio 2017

Un momento dedicato a tutta la cittadinanza, per fare il punto della situazione su alcune importanti questioni  come Gestioni Associate, IM.I.S. e P.R.G. .

L’incontro si svolgerà presso il Teatro S.Ermete martedì 23 maggio 2017 alle ore 20:30 ed interverranno il Sindaco Cristian Uez , l’Arch. Ricchi Paola del Servizio Urbanistica della Comunità di Valle Alta Valsugana Bersntol e la Geom. Bazzanella Caterina dell’Ufficio Tributi Sovracomunale.

Vi aspettiamo numerosi!

Passaggio di testimone in Giunta comunale

Ai primi di marzo, con dispiacere, ho rinunciato alla carica di assessore.

Le motivazioni sono personali. Per cause famigliari e per un nuovo lavoro, cominciato a settembre 2016 e diventato nel tempo più impegnativo di quanto inizialmente previsto, mi sono trovato sempre più impossibilitato a partecipare all’attività amministrativa, così da ultimo ho preferito fare un passo indietro e scegliere di continuare come consigliere.

Il mio posto verrà coperto da un’assessore esterno, geom. Michela Passamani, a cui va il mio augurio per un sereno e proficuo mandato.

Colgo ancora una volta l’occasione per ringraziare quanti mi hanno sostenuto, a loro soprattutto vanno le mie scuse per questa interruzione.

Alessandro Ferrari

 

————

Alessandro è rimasto a disposizione della Giunta comunale anche dopo le dimissioni, al fine di garantire lo svolgimento delle sue funzioni nel periodo che ha preceduto la formalizzazione dell’incarico a Michela Passamani. Michela, che entra in Giunta occupandosi di tematiche legate a territorio, urbanistica e lavori pubblici, è stata incaricata dal Sindaco in virtù della sua competenza ed esperienza nonché dell’ottima impressione che ci ha lasciato quando in passato ha lavorato come geometra presso il nostro Comune. A lei va il nostro benvenuto e l’augurio di buon lavoro, e ad Alessandro un sentito ringraziamento per l’impegno che ha sempre profuso anche nei periodi di difficoltà personale.

Calceranica Viva

Viabilità estiva sul Lago

di Alessandro Ferrari

E’ volontà dell’Amministrazione ripristinare i sensi unici sul lago nei mesi di giugno, luglio e agosto, in modo da organizzare il flusso viario secondo due direttrici:

  • dal passaggio a livello di via al Lago verso via dei Pescatori,
  • da Viale Venezia verso via dei Pescatori.

Per non gravare troppo via Andanta di traffico, supportati in questa scelta anche dai Vigili Urbani, si vuole realizzare una sorta di senso preferenziale di percorrenza dal lago verso il paese, predisponendo invece dei divieti di accesso in corrispondenza dell’incrocio tra la via Andanta e la S.P. n.1.

Saranno esclusi da tale divieto gli autorizzati in regime di auto-dichiarazione, quali i residenti frontisti, i proprietari ed i conduttori di fondi frontisti, i mezzi agricoli. Il modello di auto-dichiarazione sarà disponibile in comune e andrà vidimato dal sindaco e comunicato al Comandate dei Vigili Urbani. L’auto-dichiarazione dovrà essere tenuta a bordo.

Personalmente capisco quanto sia spiacevole per i residenti che non ricadono nel regime di autorizzazione trovarsi a modificare le loro abitudini, però le dimensioni della strada, spesso frequentata anche da pedoni, invocano di fare delle scelte volte a limitare il traffico per garantire una maggiore sicurezza.

Secondo la soluzione studiata si permetterà ai turisti di raggiungere il centro del nostro paese, dando maggiore respiro, si spera, alle attività economiche del centro.

Pertanto per quest’estate si raccomanda a tutti di prestare la dovuta attenzione alla viabilità del lago e della campagna.

Per il mese di maggio segnalo inoltre che è prevista la sistemazione del manto bituminoso di Via Andanta.

 

Andanta

Ex Albergo al Lago

di Michele Tomasi

Una delle problematiche che l’Amministrazione ha approfondito fin dal suo insediamento è quella riguardante l’ex pizzeria Al Lago, stabile ormai chiuso da alcuni anni e di cui si vorrebbe favorire il rilancio.

Innanzitutto abbiamo avuto un incontro con il proprietario dell’immobile, che ci ha ragguagliato sui vari passaggi che hanno portato alla chiusura del locale. Lo stesso ci ha espresso la sua volontà a far riaprire il locale, mentre non ha nessun interesse nella ristrutturazione dell’albergo che peraltro non era più utilizzato in quanto tale da parecchi anni.

Successivamente ci siamo interessati tramite gli uffici comunali per capire quali strade si possono intraprendere per cercare di poter dare la possibilità di riaprire la Pizzeria, in modo da dare un servizio a tutta la cittadinanza, considerato che si trattava dell’unica pizzeria all’interno del paese.

Controllando la nuova legge urbanistica uscita a fine luglio 2015 sembrava ci fosse una strada percorribile, ma come spesso accade, la norma stessa non era chiarissima. A questo punto abbiamo mandato una lettera di chiarimenti in merito all’ufficio urbanistica della Provincia.

Ci hanno risposto che l’unica strada percorribile, anche in accordo alle nuove norme, è quella che passa dal cambio di destinazione d’uso dell’area, la quale è ottenibile solamente apportando una variante al PRG. A questo punto abbiamo ricontattato il Proprietario informandolo della situazione, comunicandogli anche che a breve abbiamo in programma una variante al PRG e in quell’occasione abbiamo intenzione di risolvere la problematica in modo definitivo.

 

AlLago

Il punto sulle opere pubbliche

Riportiamo il punto sulle opere pubbliche in corso di realizzazione e in progetto, a cura dell’assessore competente Alessandro Ferrari.

 

Scuola materna

I lavori che interessano la scuola materna del nostro comune riguardano l’ampliamento e la messa a norma dell’edificio al fine di aumentare la ricettività degli utenti, portandola a 75 alunni. La nuova scuola avrà infatti tre sezioni, una in più rispetto ad oggi. La vecchia costruzione, che risaliva agli anni ’60, oltre a non rispettare gli standard minimi previsti dalla normativa provinciale in materia scolastica, non era adeguata dal punto di vista statico, sismico, antincendio ed energetico. La nuova classe energetica della scuola, pari alla A+, sarà raggiunta con una serie di interventi che interessano l’involucro dell’edificio (coibentazioni delle strutture e nuovi serramenti più performanti) e gli impianti di condizionamento (impianto a pavimento, caldaia a condensazione, pannelli solari e macchina dell’aria ad alta efficienza). Rispetto alla volumetria attuale, il progetto prevede un ampliamento di 600 mc. Cucina e sala mensa saranno realizzate al primo piano, mentre il piano terra sarà destinato interamente all’attività didattica. Completa la struttura il piano semi-interrato, accessibile da ingresso dedicato, che per ora è previsto di essere lasciato al grezzo. In fase di esecuzione degli interventi di ristrutturazione sono emersi maggiori lavori rispetto a quelli appaltati, relativi ad opere particolari di consolidamento strutturale di fondazioni e pilastri e al placcaggio di alcuni solai. I lavori, appaltati alla ditta Larcher Costruzioni srl, sono iniziati il 26 novembre 2014. La fine lavori, prevista da contratto per la primavera 2016, sarà posticipata a causa delle maggiori opere di variante e a causa della sospensione dei lavori di quest’estate. L’Amministrazione ha chiesto comunque alla ditta di impegnarsi con maggiori maestranze per accelerare la fase di costruzione. Ad oggi si ritiene che l’edificio scolastico possa essere pronto per inizio autunno del prossimo anno.

 

Progetto spiagge

È in corso di ridefinizione il progetto di riqualificazione delle spiagge, nato da un accordo di programma tra i comuni rivieraschi dell’Alta Valsugana (Pergine, Levico Terme, Caldonazzo, Calceranica al Lago e Tenna) per la valorizzazione paesaggistico-ambientale dei laghi. Il nostro comune ha a disposizione circa 880mila euro, per interventi da attuare sul proprio territorio, relativi allo sviluppo di percorsi pedonabili e alla dotazione di maggiori servizi lungo il perimetro lacuale. Una parte di questa risorsa economica, pari a circa 330mila euro, risulta attualmente bloccata da ricorso, poiché il percorso ciclo-pedonale proposto dalla progettazione iniziale interferiva con l’attività di campeggio. È volontà dell’Amministrazione cercare una soluzione alternativa e quanto più possibile condivisa di quella preesistente, al fine di poter velocemente usufruire dell’intera risorsa economica e attuare i necessari interventi di riqualificazione e valorizzazione lungo le sponde del lago.

 

Cento gradini

Sono stati consegnati gli ultimi documenti al Servizio per il Sostegno Occupazionale e la Valorizzazione Ambientale della Provincia di Trento del Progetto di recupero ambientale della strada agricola delle Laite e della scala dei cento gradini. L’intervento ricade per 155 m sul Comune di Calceranica e per altri 225 m sul Comune di Bosentino (confluito nel nuovo Comune dell’Altopiano della Vigolana). Il progetto è stato redatto dalla geom. Michela Passamani su incarico delle amministrazioni comunali, e servirà al Servizio citato per programmare i lavori, che, con buona probabilità, potranno iniziare già nel prossimo anno. Il percorso pedonale si sviluppa lungo i terrazzamenti delle Laite, partendo dalla zona posta al di sotto del cimitero di Calceranica, arrivando in prossimità dell’Albergo Begher. L’intervento si pone l’obiettivo primario di valorizzare il territorio, di recuperare l’identità storico culturale della nostra comunità, di promuovere l’attrattività turistica e in modo collaterale e, non meno importante, di garantire maggiore accessibilità a particelle fondiarie precluse dall’avanzamento del bosco. I lavori in progetto, dal costo di circa 82mila euro, saranno interamente sostenuti dal Servizio per il Sostegno Occupazionale e la Valorizzazione Ambientale della Provincia di Trento.

 

Acquedotto

L’impianto acquedottistico del nostro comune è formato da due punti di approvvigionamento della risorsa idrica: il primo è la sorgente degli Slavazzi, sita a quota 644 m slm, e l’altro sono i due pozzi dell’Ulba, posti vicino al capitello i via Andanta. L’opera di captazione degli Slavazzi, da cui si preleva il quantitativo maggiore di acqua ad uso potabile, carica la vasca di accumulo delle Bogole (a quota 544 m slm), dalla quale dipartono le tubazioni che alimentano la rete idrica di Calceranica. I pozzi dell’Ulba sono invece di sostegno rispetto alla risorsa idrica principale, e sono regolati in base al livello di acqua del serbatoio Ximeli (a quota 530 m slm), sito lungo la strada dei Campregheri e collegato anch’esso alla rete idrica comunale. Al fine sia di privilegiare l’alimentazione idrica dell’intero acquedotto da sorgente che di limitare i costi elettrici di pompaggio, è stato redatto a firma dell’ing. Paolo Debortoli il progetto esecutivo di realizzazione di un collegamento tra la vasca delle Bogole e la vasca Ximeli, che potrà essere così caricata con l’acqua prelevata dalla sorgente Slavazzi. Il progetto impegna il Comune di Calceranica per un importo di circa 830 mila euro, quasi per intero finanziati dalla Provincia Autonoma di Trento.

 

lavoriasilo